OBBLIGATORIETA’ LINEA VITA
E IN CASO DI ASSENZA DI UN DECRETO REGIONALE?

Gli approfondimenti di LINEASIKURA….
La presenza di un decreto regionale sul territorio, entra nel merito tecnico delle soluzioni da adottare per i lavori in copertura, ne specifica la finalità, le tipologie d’intervento, i vari adempimenti e la parte documentale e certificativa da adottare.
Per tanto un decreto regionale ne rimarca l’obbligatorietà di adottare i sistemi anticaduta sulle coperture.

Qualora non sia presente un decreto regionale, bisogna ricordarsi che:

  • il D.lgs. 81/2008 propone un sistema di gestione della sicurezza e della salute in ambito lavorativo preventivo e permanente, attraverso:
  1. l’individuazione dei fattori e delle sorgenti di rischi;
  2. la riduzione, che deve tendere al minimo del rischio;
  3. il continuo controllo delle misure preventive messe in atto;
  4. l’elaborazione di una strategia aziendale che comprenda tutti i fattori di una organizzazione
    (tecnologie, organizzazione, condizioni operative…)

Il decreto, inoltre, ha definito in modo chiaro le responsabilità penali e le figure in ambito aziendale
per quanto concerne la sicurezza e la salute dei lavoratori dell’impianto stesso.

Per tanto in assenza di un decreto regionale, ci si attiene al D.lgs81 che è nazionale, e ne rimanda l’obbligatorietà di costituire dei sistemi per prevenire le cadute dall’alto, in base di alcuni articoli all’interno del decreto stesso.
Bisogna ricordare che anche la progettazione di un sistema anticaduta viene sottoposta ai fini prestazionali dalla UNI 11560:2014

LINEASIKURA rimane a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito.
Potete contattarci a info@lineasikura.it